Calendario Civile: un successo dell'istituto

Successo per l'iniziativa che si è svolta stamattina presso la biblioteca comunale di Città di Castello.

Alla presenza delle istituzioni cittadine, civili e religiose, è avvenuta la cerimonia di presentazione del Calendario Civile di Città di Castello.

Il calendario è stato creato dagli studenti dell'International Campus I.I.S. Patrizi- Baldelli -Cavallotti, coordinati dai docenti di Diritto e di Italiano. La dirigente dell'istituto, Prof. Ssa Marta Boriosi, dopo aver salutato gli studenti dell'istituto e della scuola secondaria di primo grado Alighieri-Pascoli, ha ricordato che nel calendario sono riportate vite ben spese di donne e uomini illustri, persone che hanno fatto del senso civico il fine della loro vita. Venanzio Gabriotti, Alberto Burri, Leopoldo e Alice Franchetti, Aldo Bologni, Beniamino Schivo... Sono tutti ricordati nella grande Torre Civica, che campeggia nel calendario. Uno strumento che servirà per tenere viva e per tramandare la memoria di persone ed eventi che hanno cambiato la città e l’Italia in generale.

Gran parte delle associazioni del territorio sono intervenute all'evento con parole di riconoscenza e plauso verso l'iniziativa della scuola. Tra queste ANPI, AVIS, Fondazione Palazzo Albizzini Collezione Burri, Fondazione Hallgarten- Franchetti- Villa Montesca e Spi-CGL dell’Alto Tevere. A moderare tutte le voci che si sono alternate, comprese quelle degli studenti che hanno avito un ruolo di primo piano, la prof. Ssa Simona Allegria.

Copie del calendario, strumento utilissimo in vista della nuova disciplina di Educazione Civica che da settembre 2020 tornerà a essere insegnata nelle scuole, sono state distribuite a tutte le classi della scuola secondaria Alighieri-Pascoli e ai numerosi studenti intervenuti. La cerimonia si è conclusa tra gli applausi di tutti i presenti.

Pubblicata il 17 gennaio 2020

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.